L’anima della fiamma. Lezione di Chimica

13 Febbraio. Subito dopo la scuola. Un’aula del Benedetto Croce. Un computer. Alcune beute. Fiammiferi. Una candela. Il tubo di Rubens e la marcia di Radetszkj. Per far cosa? Per vedere le fiamme danzare. Il prof. Giuseppe Caputo, del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Palermo, ha mostrato con alcuni esperimenti come si possa dare forma concreta alle onde sonore e verificare che si muovono in modo sinusoidale. Persino al ritmo della musica. Se il suono si propaga all’interno del tubo di Rubens (un tubo alimentato con gas combustibile e forato per far passare le fiamme), si crea un’onda sonora stazionaria, così le fiamme che fuoriescono dal tubo seguono la forma dell’onda disegnando il suo movimento.

l'anima della fiamma

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...